Le agevolazioni fiscali del 65% sul risparmio energetico

riqualificazione energetica

Dal 2012 è stata introdotta una detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili. Stessa detrazione prevista anche per gli interventi sulle parti comuni di edifici condominiali e per tutte le singole abitazioni che compongono l’edificio.

L’agevolazione fiscale consiste in una detrazione Irpef del 65% per le persone fisiche e dall’Ires per le imprese,  concessa a chi fa eseguire e successivamente certificare interventi volti a migliorare l’efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare la concessione viene riconosciuta per le spese utili a: [Per saperne di più…]

Le agevolazioni fiscali del 50% sulle ristrutturazioni edilizie

ristrutturazioni edilizie

Dal 2012 è possibile ricevere delle agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie. L’agevolazione, già presente in altre forme dal 1998 è stata modificata così come appare ancora oggi con il decreto legge 201/2011 che ha previsto il suo inserimento tra gli oneri detraibili dall’Irpef.

Le spese sostenute per le ristrutturazioni edilizie sono detraibili al 36% fino a un ammontare complessivo di € 48.000 per unità immobiliare. [Per saperne di più…]

Come risparmiare sul bollo auto

bollo auto

Ogni anno tutti gli automobilisti devono divincolarsi tra le varie spese relative al possesso della propria autovettura: assicurazione, spese di manutenzione, revisioni periodiche e soprattutto la più odiata e, tra le più evase delle imposte, il bollo auto.

Il bollo auto è una tassa di possesso sui veicoli degli italiani che pesa, come il resto delle imposte, sulla testa dei contribuenti. Puntuale come un orologio svizzero, giunge nella cassetta della posta la lettera della regione che ne richiede il pagamento e scattano ogni anno le imprecazioni per una tassa che, come tutte le altre, se pagata in ritardo da luogo ad ulteriori interessi e sanzioni e, se evasa totalmente, viene iscritta a ruolo e richiesta tramite cartella esattoriale. [Per saperne di più…]

Come pagare meno contributi previdenziali o sospenderne il pagamento

pagare meno contributi previdenziali

Quando si prende la decisione di aprire un’attività autonoma, oltre a preoccuparsi di come impostare il lavoro, dove svolgerlo, di quali mezzi di produzione saranno necessari, di quanti collaboratori sarebbe utile coinvolgere e altre questioni tecniche, sarebbe utile preoccuparsi dell’aspetto fiscale di quella che sarà la tua nuova impresa.

Tra i vari parametri che caratterizzano il carico fiscale di un imprenditore, meritano una citazione particolare i contributi previdenziali che sono dovuti, normalmente, all’Inps. Impostando correttamente, dal punto di vista fiscale, la tua attività potrai risparmiare, e non poco, anche sui contributi previdenziali. [Per saperne di più…]

Ricorso cartella esattoriale per vizi di notifica o prescrizione

ricorso cartella esattroriale

Quando il postino ci suona il campanello o, ancor peggio, troviamo lo scontrino di “avviso di raccomandata o atto giudiziario“, pensiamo subito alle peggior cose. Per bene che ci possa andare saremo costretti a pagare una multa, nella peggiore delle ipotesi potrebbero essere atti giudiziari, altri atti emessi da enti della Pubblica Amministrazione, da Equitalia, oppure atti tributari, o ancor peggio  un atto proveniente da un Tribunale o altra autorità giudiziaria. [Per saperne di più…]

Risparmiare sul fisco coi fondi pensione integrativi

Fondi pensione integrativi

Nel corso della propria vita lavorativa, sarà sicuramente capitato ad ogni italiano di pensare ad un paio di cose: “Pago un sacco di tasse, come posso fare per risparmiare qualcosa?” e “andrò mai in pensione e quanto prenderò alla fine?“.

Dato per scontato che al di là di tragedie alle quali non è bello pensare, tutti prima o poi arriveremo all’età pensionabile, anche se lo stato aggiunge sempre qualche scalino in più, il problema è quello di capire quanto andremo effettivamente a percepire, ma soprattutto se possiamo far qualcosa per migliorarla. [Per saperne di più…]

Come difendersi in caso di controlli della Guardia di Finanza

Guardia di Finanza

Uno dei momenti più delicati della vita del contribuente è senza ombra di dubbio quello di una eventuale verifica fiscale da parte della Guardia di Finanza. E’ fondamentale, nel caso in cui si fosse sottoposti a controllo fiscale, essere a conoscenza dei propri diritti e doveri nel rapporto con l’amministrazione finanziaria e delle norme che regolano l’operato di chi effettua gli accertamenti. [Per saperne di più…]

Requisiti e limiti per accedere al nuovo regime forfettario

Regime forfettario

Il nuovo regime forfettario per i titolari di partita IVA, in vigore dal 1 gennaio del 2016 e che va a modificare in modo sostanziale quello approvato nel 2008 (Regime dei minimi) e il regime forfettario 2015, prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva forfettaria del 15% sui ricavi sostitutiva delle imposte sui redditi, delle addizionali regionali e comunali e dell’IRAP. [Per saperne di più…]

Il super ammortamento al 140% sui beni di proprietà e in leasing

Super Ammortamento

All’interno della Legge di Stabilità del 2016 è contenuto un provvedimento importantissimo per le imprese e i lavoratori autonomi, allo scopo di incentivare gli investimenti. Tale provvedimento dovrebbe essere prorogato anche per il 2017.

Parlo del cosiddetto maxi ammortamento o super ammortamento al 140%, ovvero una maggiorazione del 40% relativo al costo fiscale dell’investimento che il contribuente potrà dedurre secondo i criteri di normale deducibilità degli ammortamenti. Grazie a questa maggiorazione, sarà dunque possibile, sull’acquisto di beni strumentali nuovi e in leasing acquistati nel 2016, dedurre in misura maggiore le quote di ammortamento. [Per saperne di più…]